Potenzialità e nuove sfide delle terapie avanzate

A cura di Alessio Lonardo

Revisione di Davide Di Tonno

L’Osservatorio Terapie Avanzate ha organizzato una giornata di formazione sulle terapie avanzate, il loro sviluppo e le sfide ancora presenti per garantire l’accesso dei pazienti a questi trattamenti.

Cosa sono le terapie avanzate?

Il progresso scientifico nel campo delle biotecnologie ha permesso lo sviluppo delle terapie avanzate, offrendo nuove opportunità per la diagnosi e il trattamento di patologie laddove la cura convenzionale risulti inefficace, come nel caso delle malattie genetiche rare.

Le terapie avanzate o ATMPs (Advanced Therapies Medicinal Products) vengono raggruppate in quattro categorie:

  • Prodotti di terapia genica: contengono una molecola di DNA o RNA che consente di regolare, riparare, sostituire, aggiungere o eliminare una sequenza genica. Nel caso delle malattie genetiche, è possibile sostituire il gene difettoso con quello funzionante. L’ultima frontiera della terapia genica è l’editing genomico.
  • Prodotti di terapia cellulare: contengono cellule vive utilizzate per trattare organi e tessuti danneggiati. Questo tipo di terapia prevede l’utilizzo di cellule staminali che vengono manipolate in laboratorio, in modo da ottenere diversi tipi di cellule e poi riapplicarle sul paziente.
  • Prodotti dingegneria tissutale: combinano la terapia genica e cellulare per creare in laboratorio delle protesi biologiche al fine di sostituire nel paziente un organo danneggiato.
  • Prodotti di terapie avanzate combinate: contengono uno o più dispositivi medici come parte integrante del farmaco a base di cellule o tessuti.

Un paradigma italiano della terapia genica

ADA-SCID (deficit da Adenosina Deaminasi) è una patologia rara appartenente al gruppo delle immunodeficienze severe combinate (SCID, Severe Combined Immunodeficiency), in cui il sistema immunitario non è in grado di difendere l’organismo dalle infezioni. Fino a poco tempo fa, i trattamenti disponibili per questa rara malattia (in Europa si stima che lADA-SCID colpisca ogni anno 15 bambini) consistevano in:

  • trapianto di midollo osseo, effettuabile soltanto in presenza di un donatore compatibile;
  • somministrazione intramuscolare periodica dell’enzima ADA purificato di origine bovina.

Per poter superare i limiti posti da queste terapie, i ricercatori dell’Istituto San Raffaele-Telethon di Milano (SR-Tiget) hanno sviluppato un protocollo di terapia genica ex-vivo, in cui le cellule staminali ematopoietiche estratte dal paziente vengono trasdotte con un vettore virale in modo che esprimano il gene ADA sano e reintrodotte nel paziente. Questi studi clinici sono proseguiti fino ad ottenere nel 2016 l’approvazione della terapia genica da parte dell’EMA (European Medicines Agency).

Rappresentazione schematica delle principali tappe scientifiche e normative nello sviluppo clinico della terapia genica ADA‐SCID
Rappresentazione schematica delle principali tappe scientifiche e normative nello sviluppo clinico della terapia genica ADA‐SCID (da A. Aiuti et al, 2016)

Dal 2016, il farmaco è presente sul mercato con il nome di Strimvelis ed è indicato per i pazienti affetti da ADA-SCID nei casi in cui un donatore compatibile non sia disponibile.

Oggi in Europa sono state approvate 12 terapie avanzate, di cui 5 hanno ottenuto la rimborsabilità da parte del Sistema Sanitario Nazionale. Recentemente, AIFA ha concesso la rimborsabilità a Luxturna, una terapia genica per il trattamento della retinite pigmentosa e per altre forme di distrofia retinica, causate da mutazioni del gene RPE65.

Legislazione e autorizzazione delle terapie avanzate

Lo sviluppo delle terapie avanzate ha richiesto l’introduzione del regolamento EC 1394/2007 che ha lo scopo di disciplinare l’immissione in commercio delle terapie avanzate negli Stati Membri. Secondo il regolamento EC 1394/2007, l’autorizzazione all’immissione in commercio (AIC) deve avvenire obbligatoriamente tramite la procedura di autorizzazione centralizzata. Inoltre, è stato istituito il Comitato per le Terapie Avanzate (CAT, Committee for Advanced Therapies) che ha il compito di esprimere un’opinione sulla sicurezza, qualità ed efficacia delle ATMP, per poi sottoporlo all’approvazione del Comitato per i medicinali ad uso umano (CHMP, Committee for Medicinal Products for Human Use). Nell’autorizzazione centralizzata, il parere espresso dal CHMP viene trasmesso alla Commissione Europea, che emana una decisione definitiva sull’AIC del medicinale con carattere vincolante per tutti gli Stati Membri.

La sfida all’accesso delle terapie avanzate

Le terapie avanzate hanno la capacità di offrire una risposta terapeutica duratura, possibilmente con una singola somministrazione per i pazienti che possono avere poche o nessuna opzione di trattamento alternativa. Tuttavia, queste nuove e complesse terapie presentano delle nuove sfide. Mentre le autorità regolatorie (EMA) hanno lavorato per sviluppare dei sistemi per garantire l’approvazione rapida delle ATMP in Europa (es. programma PRIME), i pagatori e gli organismi di valutazione delle tecnologie sanitarie non hanno stabilito dei sistemi per garantire l’accesso dei pazienti a queste terapie. Questo paradosso viene evidenziato da un rapporto del 2019 dell’Alliance for Regenerative Medicine (ARM), che pone l’attenzione sugli ostacoli che possono interferire con l’accesso. Qui è disponibile un articolo dell’ Osservatorio Terapie Avanzate che argomenta gli aspetti salienti del rapporto ARM.

Conclusioni

L’avanzamento delle biotecnologie e lo sviluppo dell’editing genetico hanno aperto le porte ad una nuova strategia terapeutica, in grado di risolvere i difetti molecolari della patologia. Date le potenzialità curative delle terapie avanzate, è importante creare dei sistemi legislativi ad-hoc, affinché questo tipo di trattamento sia più accessibile negli Stati Membri.

Alessio Lonardo

www.linkedin.com/in/alessiolonardo

Alessio è laureato in Biologia Molecolare, appassionato di Ricerca Clinica e vuole applicare le sue esperienze per favorire lo sviluppo delle terapie avanzate.