COVID-19 in Italia: Dove vengono sperimentati i farmaci

A cura di Lazzaro Biancofiore

Revisione di Francesca Falasco

A tre mesi dall’inizio della pandemia da COVID-19, in Italia si contano più di 230.000 casi positivi. Viviamo un leggero ritorno alla normalità, segnato da un’importante riduzione delle restrizioni imposte dal governo durante i mesi più critici della pandemia. Nel frattempo, in tutto il territorio nazionale sono stati attivati più di 30 studi clinici farmacologici con l’obiettivo di valutare l’efficacia e la sicurezza di alcune classi di farmaci per il trattamento dell’infezione da COVID-19. Si tratta principalmente di farmaci antinfiammatori e antivirali, già autorizzati per il trattamento di altre patologie, ma che possono contribuire a contrastare e/o a ridurre le complicazioni legate all’infezione del nuovo coronavirus.

In questo articolo per l’OsservatorioCOVID19 abbiamo focalizzato la nostra attenzione  sulla distribuzione in Italia degli studi clinici sui farmaci per il trattamento del COVID-19 e, in particolar modo, dei centri sperimentali coinvolti in questi studi clinici.

Come si può osservare in Fig. 1, la maggior parte degli studi clinici sui farmaci per COVID-19 si concentra nel Nord del paese, con la Lombardia al primo posto con ben 23 studi clinici (Fig. 1a) in 23 centri sperimentali (Fig. 1b), seguita dall’Emilia Romagna con 13 studi clinici (Fig.1a) in 10 centri (Fig. 1b).

Studi clinici sui farmaci per il COVID-19 per regione italiana
Fig. 1: Studi clinici sui farmaci per il COVID-19 per regione. a) la mappa mostra il numero dei trials attivi per regione, mentre l’istogramma in giallo mostra il numero degli studi presenti nel Nord, Centro e Sud Italia. b) la mappa mostra il numero dei centri sperimentali attivi per regione, mentre il grafico a torta i tipi di centri sperimentali attivi. [Realizzazione a cura di Lazzaro Biancofiore]

Inoltre, anche nel Sud Italia sono in corso diverse sperimentazioni su medicinali, con  Calabria e Sicilia in testa. Dalla Fig. 1b si può notare che i centri sperimentali italiani  coinvolti nella ricerca clinica per il COVID-19 si suddividono in: 44 ospedali sanitari; 25 ospedali universitari; e 11 IRCCS.

La Fig. 2 descrive la distribuzione degli studi clinici su COVID-19 nelle diverse città italiane.

La Ricerca Clinica sui farmaci COVID-19 in Italia
Fig. 2 : La Ricerca Clinica sui farmaci COVID-19 in Italia. In questa immagine sono riportate le città italiane in cui sono attualmente in corso i trials sui farmaci sperimentali per il COVID-19. Inoltre, sono riportati anche alcuni centri sperimentali coinvolti (loghi). [Realizzazione a cura di Lazzaro Biancofiore]

Le città italiane maggiormente rappresentate sono quelle della Lombardia, Piemonte, ed Emilia Romagna, mentre al Sud Italia abbiamo un minor numero di città, proprio perché abbiamo meno trials sui farmaci.

In Fig. 3 invece sono rappresentati i centri sperimentali in Italia con più studi clinici attivi, con i relativi farmaci in fase di sperimentazione.

Fig. 3 I più importanti Centri Sperimentali in Italia per gli studi clinici sui farmaci per il COVID-19. [Realizzazione a cura di Lazzaro Biancofiore]

Come emerge dalla Fig. 3, i centri sperimentali con il maggior numero di trials in corso sono l’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma e l’Ospedale Universitario di Parma con ben 8 medicinali in sperimentazione.

Da questa analisi possiamo dedurre come tutta l’Italia si sia attivata nella sperimentazione clinica dei farmaci, con l’obiettivo di trovare una possibile cura per il nuovo coronavirus.

Fonte Dati: AIFA & Clinicaltrials.gov

Dati Aggiornati al 28/05/2020

Lazzaro Biancofiore

www.linkedin.com/in/lazzarobiancofiore

Sono laureato in Biologia Molecolare, e dopo una breve esperienza nella ricerca Pre-Clinica, e due anni come Informatore Scientifico del Farmaco, ho deciso di entrare nel mondo della Ricerca Clinica. Così mi sono iscritto al corso di Alta Formazione in Ricerca Clinica Missione CRA (www.missionecra.com), che mi ha ulteriormente motivato.

Francesca Falasco

https://www.linkedin.com/in/francescafalasco/

Attualmente Data Manager, ho formato la mia mente scientifica come ricercatrice durante il corso di laurea magistrale in Medical Biotechnologies e la successiva esperienza all’estero. Il mio interesse per il mondo della Ricerca Clinica è affiancato da una forte passione per la scrittura e la comunicazione scientifica, ambiti che sto approfondendo attraverso specifici corsi di formazione.