Clinical Study Start Up Associate 2. Bologna, 20 Giugno 2016

Forse lo sapevo già, un corso di un solo giorno era troppo poco per coprire il topic Clinica Start Up.

Il 18 Maggio, al Clinical Study Start Up Associate I abbiamo posto le fondamenta per poter avere maggiore consapevolezza e capire quali sono gli step per la sottomissione ad AIFA e Comitati Etici.

Abbiamo parlato del ruolo dello Start Up Associate, delle sfide quotidiane che deve fronteggiare, dell’osservatorio SC, dell’AIFA, dei documenti da sottomettere e tanto altro ancora!

Ma forse è meglio se te lo spiegano loro, che hanno preso parte all’evento:

Il corso è stato veramente importante per me che ho una infarinatura di affari regolatori. La grande rivoluzione che si è avuta con la riappertura dell’ Osservatorio, non va sottostimata. Le problematiche sono ancora tante sull’Osservatorio, ma ve ne sono molte di più prima quando lo studio è sono un malloppo di documenti. Cristina è stata favolosa nel spiegare e raccomandarci come è meglio procedere, cosa non dare per scontato e soprattutto tenere alti i livelli qualitativi in questo ruolo importante, Il Clinical Start Up Associate. 
Ho imparato veramente tanto da questa esperienza e sono felice di aver partecipato.

Serena Zorzi

Consiglierei ad un amico di frequentare il corso per i seguenti motivi:
-Si apprendono delle nozioni chiare ed esaustive riguardanti questa figura professionale
-Si hanno davanti persone estremamente competenti che rispondono a qualsiasi dubbio o incomprensione 
– C’è un ambiente molto dinamico, ottimo per creare contatti con le altre persone 
-La durata del corso è ottima per chi vuole avere un’idea generale su questa professione e il prezzo abbastanza accessibile.

Cristina Roseti

É un corso che puó aiutare ad entrare in un ambito lavorativo attualmente in grande sviluppo.

Alessandro

Consiglio questo corso perchè permette di conoscere il ruolo del Clinical Start Up Associate, magari poco noto a chi si è da poco introdotto nel settore della ricerca clinica. E’ un ruolo ben definito e richiede determinate competenze e conoscenze. Ritengo che il corso dia una giusta panoramica di questa figura e soprattutto dell’Osservatorio, strumento usato da tutti gli addetti alla ricerca clinica. E’ un corso utile sia per gli entry level che per chi già lavora nel settore. La professionalità di Cristina Boccuni è lodevole. Ottima anche l’organizzazione del corso e la location.

Giorgia Latteri

Ogni tuo corso mi appassiona. Ed anche vero che lo hai allestito al momento giusto. Cavalcato l’onda delle job requirements attualmente in crescita.

Sergio

Il corso fornisce dei buoni elementi di base per iniziare ad orientarsi nella sottomissione clinica. Mi è servito a comprendere passaggi che prima mi erano totalmente oscuri, è comunque un buon corso per iniziare.

Claudia

Se sei interessato a questa figura professionale e non lavori in ricerca clinica è un ottimo corso

Francesca Puglisi

Se si è in possesso di un’infarinatura generale di ricerca clinica, sicuramente questo corso può aiutarti a “vedere dal vivo” alcuni luoghi altrimenti inaccessibili come l’Osservatorio. Fa luce su una figura effettivamente poco conosciuta ma sempre più richiesta, anche se personalmente ritengo che serva molta esperienza (vedi conoscenza dei diversi comitati etici in tutta Italia) per poter svolgere al meglio questa professione. 

Elena

I partecipanti del Clinical Start Up Associate I

I partecipanti del Clinical Start Up Associate I

Ora andiamo oltre. Al Clinical Study Start Up Associate 2. Bologna. Lunedì 20 Giugno.
Ok, durante il primo corso abbiamo visto la teoria.

Il cosa occorre fare.

Lunedì 20 Giugno, a Bologna, sempre all’Una Hotel di fronte la stazione centrale, andremo oltre. Vedremo la pratica e

Il come occorre fare

Toccheremo con mano i documenti da sottomettere ad AIFA e CE, cartacei, per capire meglio i processi. Vedremo una CTA form, come completarla, vedremo se non tutti, ma la maggior parte dei documenti da caricare sull’osservatorio, vedremo come rendere un consenso informato idoneo alla sottomissione etica in italia, partendo dal consenso master internazionale (quali parti vanno tolte? e quali leggi vanno inserite in base alla normativa italiana?).
==> Ecco qui il programma completo.

Per tua informazione, ci sono solo 5 posti liberi, e questa volta saremo seduti tutti intorno ad un tavolo. Sarà infatti una tavola rotonda. Il numero di iscritti sarà massimo 12, proprio per permettere un dialogo tra i partecipanti. C’è uno sconto “Early birds” fino a questo sabato 11 Giugno!

Ti conviene leggere il programma se sei:

  • ​​​​​​​Un CRA Freelance alle prese con le sottomissioni etiche (e che deve coprire le ore di formazione richieste dal Decreto Ministeriale 15.11.2011).
  • Un CRA che voglia spostarsi verso un ruolo meno “nomade”.
  • Un addetto ai lavori Clinical Research che voglia capire meglio il processo di sottomissione e voglia chiedere ad un esperto come-fare-cosa!
  • Un dipendente di IRCCS, Policlinici o ospedali in genere, che voglia accertarsi di stare a fare la cosa giusta e di non procedere per tentativi (ahimé sono in tanti a farlo!).
  • Uno Start Up Associate Junior che voglia apprendere da chi ha 20 anni di esperienza nel settore, come la docente Maria Cristina Boccuni, qualche trucco del mestiere.

Questo corso NON è invece idoneo per entry level e per chi è totalmente a digiuno di ricerca clinica.

Se sei a digiuno di ricerca clinica il corso che fa per te è il

Clinical Research for Beginners
Corso introduttivo in ricerca clinica

Si terrà a Milano domenica prossima e, se vuoi, puoi anche partecipare via webinar.

Tra l’altro, e questa è una notizia dell’ultima ora, ieri ho avuto conferma che domenica pomeriggio avremo con noi la Dr.ssa Giulia Astrella, Global Head del Monitoraggio Clinico di Novartis (leggi qui un articolo dedicato ad un suo intervento) e, ritardo aereo permettendo, Giulio Segantini, recruiter di Non Stop Pharma (leggi qui un suo articolo su come creare un CV Dinamite!).

Per maggiori informazioni visita la pagina dell’evento Clinical Research for Beginners!

 


About Stefano Lagravinese

"Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua" - Confucio. Quando leggo questa frase mi vien da sorridere e al tempo stesso credo di essere davvero fortunato. Al momento penso di avere almeno 7 lavori, e.. "non mi sembra di lavorare neppure un giorno" in vita mia. Ecco quali sono i miei attuali lavori: * DIRETTORE DELLA CRO ClinOpsHub srl. Dal 2004 svolgo il lavoro del CRA. Prima come dipendente per diverse CRO internazionali, poi come consulente, ora come Direttore Scientifico della CRO ClinOpsHub, nata nel 2019 a Mesagne (Br). Se hai bisogno di un piccolo team che possa supportarti nella gestione di studi clinici per favore contattami. * WEBSITE MANAGER. Dal 2008 sono il curatore e cordinatore degli articoli presenti su CRAsecrets.com, la prima community dedicata alla ricerca clinica. * AUTORE. Puoi trovare il mio primo ebook Diventare CRA su www.DiventareCRA.com. E' un libro che consiglio non solo a chi voglia diventare CRA, ma a tutti coloro che vogliano entrare nel mondo della Ricerca Clinica. Su https://gumroad.com/l/normative trovi anche il libro sulle normative della ricerca clinica dal 2001 ad oggi. Un libro che tutti i professionisti del settore dovrebbero avere sulla propria scrivania. * TRAINER. Dal 2012 insegno ricerca clinica a giovani professionisti che vogliano conoscere questo affascinante settore. Con orgoglio posso affermare di aver formato oltre 1000 giovani risorse in ricerca clinica. La maggior parte di queste (oltre 900) con il corso di alta formazione di 40 ore da me ideato e diretto conosciuto come "Missione CRA" (www.MissioneCRA.com). Dal 2017 ho anche fondato una piattaforma di elearning chiamata FormazioneNelFarmaceutico.com dove puoi trovare 100+ videocorsi sul tema "ricerca clinica e mondo farmaceutico". * CAREER COACH. E' forse la cosa che più mi piace fare. Aiutare il prossimo a realizzarsi professionalmente. Se vuoi raggiungere un obiettivo professionale, leggi questa pagina (http://crasecrets.com/coaching/) e scegli il servizio che più ti aggrada. * NETWORKER. Mi reputo un cultore del "networking", tant'è che la maggior parte delle mie attività gravitano proprio intorno all'incontrarsi e al creare rete. Sono certo che la rete sia il futuro del mondo e che sia un dovere "coltivarla". * IMPRENDITORE. Sono ancora tante le idee in cantiere. Spero di sorprenderti presto con effetti speciali!