XIII Corso Metodologia della Ricerca Clinica e Norme di Buona Pratica Clinica

Al via la tredicesima edizione del “Corso Metodologia della Ricerca Clinica e Norme di Buona Pratica Clinica” organizzato con successo dalla SSFA (Società Scienze Farmacologiche Applicate).

Il corso si terrà dal 10 al 14 Ottobre 2011 presso l’Hotel Royal Victoria di Varenna ed è organizzato nel seguente modo:

A chi si rivolge:

Il Corso si rivolge a 25 allievi ed è indirizzato a laureati in discipline biomediche che intendano intraprendere una carriera professionale nello sviluppo clinico dei farmaci sia in Ospedale od in altre istituzioni sanitarie sia in Aziende Farmaceutiche.

 

Come è strutturato:

Sono previsti 4 giorni di corso per almeno 30 ore di lezioni frontali con esercitazioni e 2 seminari serali. Dopo ogni lezione è previsto un controllo scritto dell’apprendimento. Oltre ai docenti qualificati ci sono 2 tutor che supportano gli studenti nel loro percorso formativo.

 

I principali argomenti trattati:

  • Natura e scoperta dei farmaci.
  • Basi metodologiche della sperimentazione clinica.
  • Le fasi della ricerca clinica. Il protocollo di studio e la Scheda Raccolta Dati (CRF).
  • Buona Pratica Clinica, procedure operative, audit e ispezioni.
  • Il monitoraggio: regole e raccomandazioni.
  • La normativa.
  • Comitati etici e consenso informato.
  • Farmacovigilanza.
  • Aspetti regolatori.

 

I vantaggi del Corso Residenziale:

La formula full-immersion del Corso Residenziale “è stata scelta per concentrare la materia in poche giornate. Questa formula consente una maggiore focalizzazione dei problemi, attraverso presentazioni formali, esercitazioni pratiche e seminari serali, a stretto contatto con i docenti, tutti con esperienza di molti anni nello sviluppo dei farmaci. Permette inoltre in maniera ottimale la reciproca conoscenza degli allievi e la creazione di un utile spirito di corpo.”

 

Quota d’iscrizione:

€. 2.050,00 + IVA.  La quota comprende la docenza, il materiale didattico e la pensione completa presso l’albergo dalla cena di lunedì alla colazione di venerdì.

La scheda di iscrizione è scaricabile dal sito: www.ssfa.it

 

Iscrizioni entro il 31 maggio 2011. (Mi scuso per lo scarso preavviso)

 

Altri dettagli:

La frequenza dell’intero corso è obbligatoria. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza che specificherà le materie trattate e la durata dell’insegnamento.

Sono inoltre previste borse di studio per i potenziali allievi che non disponessero di un supporto finanziario istituzionale alla loro partecipazione (rivolgersi alla segreteria SSFA)

 

Maggiori informazioni:

Clicca qui per  visualizzare la locandina dell’evento.

E-mail: ssfaseg [at] tin.it

 

Hai già frequentato questo corso? Lascia il tuo feedback! Gli altri lettori te ne saranno grati!

 


About Stefano Lagravinese

"Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua" - Confucio. Quando leggo questa frase mi vien da sorridere e al tempo stesso credo di essere davvero fortunato. Al momento penso di avere almeno 7 lavori, e.. "non mi sembra di lavorare neppure un giorno" in vita mia. Ecco quali sono i miei attuali lavori: * SENIOR CLINICAL RESEARCH CONSULTANT. CRA da quasi dieci anni, dal 2014 sono CRA consulente per alcune aziende multinazionali. Se hai bisogno di un freelance per favore contattami. * WEBSITE MANAGER. Dal 2008 sono il curatore e cordinatore degli articoli presenti su CRAsecrets.com, la prima community dedicata alla ricerca clinica. * AUTORE. Puoi trovare il mio primo ebook (sto lavorando ad un secondo ebook che sarà pubblicato a breve) Diventare CRA su www.DiventareCRA.com. E' un libro che consiglio non solo a chi voglia diventare CRA, ma a tutti coloro che vogliano entrare nel mondo della Ricerca Clinica. * TRAINER. Dal 2012 insegno nel settore della ricerca clinica presso il programma "Scienziati in Azienda" Istud e presso il corso di formazione di 40 ore da me ideato conosciuto come "Missione CRA" (www.MissioneCRA.com). * CAREER COACH. E' forse la cosa che più mi piace fare. Aiutare il prossimo a realizzarsi professionalmente. Se vuoi raggiungere un obiettivo professionale, leggi questa pagina (http://crasecrets.com/coaching/) e scegli il servizio che più ti aggrada. * NETWORKER. Mi reputo un cultore del "networking", tant'è che la maggior parte delle mie attività gravitano proprio intorno all'incontrarsi e al creare rete. Sono certo che la rete sia il futuro del mondo e che sia un dovere "coltivarla". * IMPRENDITORE. E' la novità del 2014. Sono tante le idee in cantiere. Spero di sorprenderti presto con effetti speciali!

4 thoughts on “XIII Corso Metodologia della Ricerca Clinica e Norme di Buona Pratica Clinica

  • Antonio

    Ho mandato una mail alla segreteria che gestisce il corso.
    Mi hanno informato che ci sono 5 posti con borsa, ma che tale borsa copre il 50% della spesa totale…quindi cmq 1000 euro sono da sborsare in ogni caso…peccato sarebbe stato interessante.

    • CRAlife Post author

      Mi spiace Antonio.
      Tuttavia penso dobbiate entrare nell’ottica delle idee di investire (lo so, mi dirai, ancora una volta?) nella vostra formazione.
      L’altro giorno ho parlato con una ragazza molto volenterosa che mi diceva di aver trovato un lavoro apposta per pagarsi il master che stava seguendo!
      Non solo, non essendo di milano, fa su e giù ogni volta in aereo!
      E ricorda che anche noi obbediamo alla legge della dinamica. Questa rivisitazione della legge di Newton è perfetta per rafforzare il mio pensiero: “Un immobile fermo immobile fermo. E un corpo in movimento rimane in movimento”.
      Sono sicuro che lei diventerà CRA, determinata a cambiare così com’è!
      E tu? :-)
      In bocca al lupo!

  • Antonio

    Ciao Italo,
    in realtà ero solo dispiaciuto perchè il messaggio sul sito web era effettivamente poco chiaro. Sembrava appunto che la borsa coprisse tutte le spese del corso. Non mi sarei rammaricato di nulla se il messaggio fosse stato più chiaro. Tanto più che oltretutto sono perfettamente d’accordo con te sull’idea di investire nella propria formazione per poter raggiungere un obiettivo come quello di aspirare a diventare un CRA.
    A conferma di questo depone il fatto che stia svolgendo il tirocinio della specialistica in un’altra città a 900 Km dalla mia. E i sacrifici economici li sto sperimentando sulla mia pelle.
    Concordo altresì con la “citazione” presa in prestito dalla prima legge della dinamica, ancora una volta l’esperienza di tirocinio fuori ne fa da conferma.
    Spero soltanto che un giorno questi sacrifici trovino una ragionevole ricompensa.
    Detto questo vorrei chiedere se a qualcuno mai è balenata in testa l’idea di entrare nel mondo dei brevetti. Può un biotecnologo accedervi? Se sì, qual’è il percorso formativo post laurea?
    Sì, magari è un pò off topic però magari può interessare anche a qualcun’altro.

  • Pingback: Diventare CRA: Gli ultimi corsi e master in fase di partenza a Settembre e Ottobre 2011 | CRAsecrets.com

Comments are closed.