La SSFA cambierà nome?

Nel mondo dell’industria farmaceutica accade non di rado che, in seguito a fusioni o riorganizzazione aziendale, le aziende cambino il proprio nome. Gli esempi più recenti sono il caso del colosso QuintilesIms, ribattezzato lo scorso anno IQVIA per “sottolineare la volontà di aiutare i nostri interlocutori a far progredire il mondo healthcare”, come espresso dal CEO Ari Bousbib, oppure Syneos Health, nata dalla fusione di INC Research ed inVentiv Health.

Lo stesso trend riguarda anche le società scientifiche. Infatti, nella lettera di apertura del numero di Febbraio della rivista bimestrale SSFA Oggi, il presidente della SSFA (Società di Scienze Farmacologiche Applicate), il Dr. Marco Romano, ha comunicato la proposta di cambiarne la denominazione. SSFA è un’associazione scientifica senza fini di lucro, costituita nel 1964 e ad oggi formata da circa 850 Soci, appartenenti prevalentemente all’industria farmaceutica ed alle CRO.

Il logo della SSFA

Il logo della SSFA

Le principali attività della Società sono l’organizzazione di convegni e riunioni di studio, lo svolgimento di seminari e corsi di formazione nonchè la promozione di diversi Master di specializzazione post laurea, con particolare attenzione alla didattica su argomenti di interesse pratico come lo sviluppo dei farmaci, la metodologia della ricerca clinica e le norme di farmacovigilanza.

Il Dr. Romano ha giustificato la proposta con tre ragioni: innanzitutto, il nome SSFA è ormai obsoleto e non rispecchia più la Società, che non è più semplicemente costituita da farmacologi che lavorano nella ricerca preclinica industriale. Inoltre, è emersa l’esigenza a farsi riconoscere come società di medicina farmaceutica da parte delle altre Società che operano nell’ambito salute. Infine, non cambiando nome si rischia che altre società scientifiche se ne approprino privando così SSFA del proprio ruolo di competenza.

Quale sarà il nuovo nome della Società? La proposta è SIMeF (Società Italiana di Medicina Farmaceutica): la medicina farmaceutica comprende infatti la Ricerca Clinica, la Farmacovigilanza, il Medical Affairs, il Regolatorio e le Clinical Operations, tutte aree in cui opera la maggioranza dei Soci e di cui si occupano i Gruppi di Lavoro di SSFA.

Il Dr. Romano ha auspicato la presenza numerosa dei Soci per votare la proposta di cambio di denominazione di SSFA alla prossima Assemblea annuale che si terrà il 10 Aprile 2018 a Milano.

La SSFA opera attraverso numerosi gruppi di lavoro, sotto la guida di coordinatori esperti delle varie discipline oggetto di studio. I Soci possono iscriversi e partecipare alle attività dei GdL d’interesse.

Dal 2016 è nata anche SSFA Giovani, un gruppo dedicato agli under 35 interessati al mondo del Pharma, e che dà a questi ultimi la possibilità di potersi confrontare con colleghi di diversa età ed esperienza lavorativa, proporre idee e tematiche  per integrare le attività dei vari gruppi di lavoro.

Per iscriversi a SSFA, il primo passo è compilare il modulo sul sito web (https://www.ssfa.it/it/iscrizione/iscrizione-online). Io l’ho appena fatto!

Fonti:

https://www.ssfa.it/it/

Svetlana Danovska

Visita il mio profilo LinkedIn