Incontro con Giulia Astrella al Missione CRA: donna, manager e professionista in Novartis

Anche se con un po’ di ritardo pubblico l’articolo scritto da Serena Bonomi e Giulia Ferretti circa un anno fa, dopo l’intervento della Dr.ssa Giulia Astrella al corso di alta formazione in Ricerca Clinica “Missione CRA”.

Dopo neanche 3 mesi dal corso tenuto ad Aprile 2015, sia Serena che Giulia sono diventate CRA per grandi CRO multinazionali. Sono certo che la motivazione che Giulia Astrella è riuscita a trasmettere ai partecipanti del Missione CRA ha avuto il suo effetto, perché a 6 mesi dal corso 7 su 9 avevano trovato la propria strada nella ricerca clinica!

Ringrazio pubblicamente Giulia Astrella per la sua disponibilità e per riuscire a trasmettere grinta e passione ai corsisti del Missione CRA!

Ad maiora

Stefano Lagravinese

° ° °

Stay hungry, stay foolish”. E’ così che Steve Jobs chiuse la memorabile cerimonia di laurea degli studenti di Stanford, classe 2005 (se ancora non lo hai mai visto qui c’è un articolo di CRAsecrets.com che riprende il video).

Questa frase corrisponde e riassume esattamente il messaggio che è trapelato dall’incontro con la Head of Local Clinical Operations di Novartis Giulia Astrella, avvenuto durante il corso di formazione professionale “Missione CRA” organizzato da Yghea (Bioikos Ambiente) in partership con CRAsecrets.com ad Aprile 2015.

Giulia Astrella

Giulia Astrella al Missione CRA 2016

L’intervento della Dr.ssa Astrella è risultato intrigante, ricco di freschezza e fonte di ispirazione.

Non è mancata una presentazione personale da parte della speaker, donna manager di una professionalità rara, che prima di ricoprire la posizione attuale ha lavorato nel campo della farmacovigilanza per poi scoprire la professione del CRA, Clinical Research Associate.

Si è dimostrata incuriosita e attenta rispetto alle ragazze partecipanti al corso, di cui ha ascoltato le rapide presentazioni e con le quali ha rotto subito il ghiaccio rispondendo ad ogni dubbio o perplessità, grazie a forti capacità empatiche acquisite anche grazie al suo percorso Accademico.

Inizialmente è stata fatta un’overview sulle figure professionali del dipartimento medico di Novartis, ponendo un particolare accento su quelle che orbitano attorno al CRA, tra cui lo Study Manager (SM), il Project Manager (PM), il Clinical Research Medical Advisor (CRMA/MA), il Medical Science Liaison (MSL) ed altri membri del team come trial logistic e back office.

Dall’uscita del D.M. del 15/11/2011, il quale regolamenta la figura del CRA e ne esplicita le responsabilità, ogni azienda farmaceutica e CRO ha ampliato e migliorato la propria idea di ciò che un CRA deve essere mettendo ancora più in risalto il bene del paziente. Per garantire questo obiettivo, il CRA deve assumersi la carica di manager, piuttosto che di ispettore, insegnando, coinvolgendo, motivando ed ascoltando ogni parte implicata all’interno di uno studio clinico, facendosi immagine fisica e morale dello sponsor che rappresenta. Proprio in quest’ottica si perde l’idea del singolo, incentivando una professione che parla al plurale, in cui l’empatia deve soppiantare la coercizione.

Un ottimo CRA deve quindi sentirsi perno di un complicato ingranaggio, dove solo il gioco di squadra può oliare il macchinario che garantisce di condurre studi clinici di qualità in accordo con le Good Clinical Pratice (GCP).

Avere chiaro il proprio obiettivo è il primo step di un professionista umile ma non sottomesso, che deve mettere in gioco la grinta, la forza di volontà, la persuasione, la convinzione, la tenacia, la determinazione e la condivisione in un’ottica positiva ma soprattutto propositiva e proattiva.

Al fine di raggiungere questi obiettivi, la Dr.ssa Astrella ha fornito degli utili consigli pratici e personali su come ognuno possa e debba valorizzare le proprie caratteristiche al fine di essere una risorsa per l’azienda, tra cui la consapevolezza del proprio ruolo, la competenza, e la responsabilità. Non vi è infatti un percorso univoco per diventare CRA, così come qualunque altra posizione professionale o sociale si voglia raggiungere.

Andare step by step, puntando ogni giorno su un nuovo obiettivo con costante dedizione e passione, è la parafrasi di ciò che Steve Jobs voleva esprimere col suo “Stay hungry, stay foolish”, un monito a non perdere la curiosità e l’ambizione di cambiare il mondo, il proprio, con un pizzico di sana follia.

Abbiamo la fortuna di essere nati in un secolo in cui il progresso la fa da padrone e nonostante questo, ancora oggi appaiono sui telegiornali casi in cui le procedure di sperimentazione clinica non vengono rispettate, catapultando la nostra società ad un’epoca pre-barbarica. ‘La ricerca clinica non si fa sull’uomo ma con l’uomo e per l’uomo’. Questo è stato l’ultimo prezioso insegnamento ricevuto dalla Dr.ssa Astrella.

La conclusione personale che abbiamo tratto da questo bellissimo intervento è che i futuri CRA hanno una grande responsabilità in mano, quella di mandare avanti il progresso scientifico, tutelando ciò che di più importante abbiamo: la vita.

Serena Bonomi e Giulia Ferretti

° ° °

Ti è interessato questo estratto dell’intervento della Dr.ssa Astrella?
Notizia dell’ultima ora: Domenica 12 Giugno Giulia Astrella sarà relatrice al “Clinical Research for Beginners”. Potrai farle tutte le domande del caso ed ascoltare il suo discorso sui diversi ruoli nel settore Clinical Research!

Clicca qui in basso per saperne di più! (ancora pochi posti disponibili!)

Hospital staff represented by both the medical profession in the form of a doctor and the business administrators


About Stefano Lagravinese

"Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua" - Confucio. Quando leggo questa frase mi vien da sorridere e al tempo stesso credo di essere davvero fortunato. Al momento penso di avere almeno 7 lavori, e.. "non mi sembra di lavorare neppure un giorno" in vita mia. Ecco quali sono i miei attuali lavori: * SENIOR CLINICAL RESEARCH CONSULTANT. CRA da quasi dieci anni, dal 2014 sono CRA consulente per alcune aziende multinazionali. Se hai bisogno di un freelance per favore contattami. * WEBSITE MANAGER. Dal 2008 sono il curatore e cordinatore degli articoli presenti su CRAsecrets.com, la prima community dedicata alla ricerca clinica. * AUTORE. Puoi trovare il mio primo ebook (sto lavorando ad un secondo ebook che sarà pubblicato a breve) Diventare CRA su www.DiventareCRA.com. E' un libro che consiglio non solo a chi voglia diventare CRA, ma a tutti coloro che vogliano entrare nel mondo della Ricerca Clinica. * TRAINER. Dal 2012 insegno nel settore della ricerca clinica presso il programma "Scienziati in Azienda" Istud e presso il corso di formazione di 40 ore da me ideato conosciuto come "Missione CRA" (www.MissioneCRA.com). * CAREER COACH. E' forse la cosa che più mi piace fare. Aiutare il prossimo a realizzarsi professionalmente. Se vuoi raggiungere un obiettivo professionale, leggi questa pagina (http://crasecrets.com/coaching/) e scegli il servizio che più ti aggrada. * NETWORKER. Mi reputo un cultore del "networking", tant'è che la maggior parte delle mie attività gravitano proprio intorno all'incontrarsi e al creare rete. Sono certo che la rete sia il futuro del mondo e che sia un dovere "coltivarla". * IMPRENDITORE. E' la novità del 2014. Sono tante le idee in cantiere. Spero di sorprenderti presto con effetti speciali!