Coordinatore di Ricerca Clinica. Il corso GIDM del 29 settembre a Firenze

Di Giorgia Latteri

Venerdì 29 settembre, presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze (Aula Magna Ex Presidenza di Medicina, Largo Brambilla 3), si terrà il corso dedicato alla figura professionale del Coordinatore di Ricerca Clinica (CRC), organizzato dall’associazione GIDM (Gruppo Italiano Data Manager) in collaborazione con GOIRC (Gruppo Oncologico Italiano di Ricerca Clinica) e con il patrocinio di CRAsecrets.com.

Il Coordinatore di Ricerca Clinica, chiamato anche Clinical Research Coordinator, Study Coordinator o Data Manager, svolge un ruolo chiave nel processo di gestione di un trial clinico. Infatti, si affianca al Principal Investigator presso il centro sperimentale e lo supporta in tutte le procedure non mediche dello studio, per esempio l’archiviazione dei documenti, l’organizzazione delle visite dei pazienti, la prenotazione di esami, la gestione dei dati dello studio, la compilazione delle CRF (Case Report Form) e i contatti con il CRA.

Le competenze e le conoscenze necessarie per svolgere questo ruolo generalmente sono acquisite “on-the-job”, poiché non esistono corsi di laurea specifici per questo ruolo. Inoltre, la figura del CRC non è ancora riconosciuta dalla legislazione, e questo rappresenta proprio uno degli obiettivi principali promossi dal GIDM.

Per questi motivi, è stata organizzata una giornata formativa dedicata ad approfondire le conoscenze e la professionalità del CRC. Tra gli argomenti che verranno trattati vi sono il ruolo del CRC, il protocollo di uno studio, la gestione del farmaco sperimentale, la qualità dei dati raccolti e la loro analisi statistica.

Il corso è gratuito per i soci GIDM e GOIRC. Per poter partecipare o per ricevere ulteriori informazioni occorre inviare il modulo di adesione a formazione@gidm.org.

I non soci, invece, possono partecipare previa iscrizione al GIDM, compilando l’apposito modulo disponibile su http://www.gidm.org/iscrizione_17.html.

Si ricorda che il termine ultimo per potersi iscrivere è il 25 settembre.

Fonte: http://www.gidm.org

Se vuoi sapere di più sul ruolo del CRC, ascolta l’intervista ad Alessia Cesario, partecipante del Missione CRA che ora lavora come Study Coordinator.

Oppure, segui il videocorso Clinical Research for Beginners, in cui sempre Alessia Cesario spiega in cosa consiste il ruolo del CRC.

 

Giorgia Latteri

linkedin

25 anni, messinese, nel 2015 ho conseguito la Laurea magistrale in Biotecnologie per La Salute. Durante il percorso accademico mi sono dedicata alla ricerca ed in particolare alla fase preclinica. Tuttavia, dopo la laurea, mi sono resa conto che non intendevo più continuare a lavorare in laboratorio, ma non volevo intraprendere un percorso che si discostasse dalla ricerca. Così, ho conosciuto la figura del CRA e ho deciso di frequentare il corso in Ricerca Clinica “MissioneCRA”. In seguito, ho capito che questa è la strada che voglio intraprendere, perché mi permette di restare a contatto con la ricerca e l’innovazione scientifica, e di seguire le fasi di sviluppo di nuovi farmaci.

Dopo il corso, ho iniziato a collaborare con Stefano Lagravinese per la stesura di testi inerenti la ricerca clinica e tante altre attività. La collaborazione occasionale si è poi trasformata in un contratto ufficiale nel 2017.