Clinical Trial: In India meno 93% nel 2013

Secondo quando riportato da  The Pharma Letter , un restringimento delle normative a tutela della salute del paziente, ha fatto si che l’India perdesse la sua attrattiva per la conduzione di Clinical Trails , tanto che nel 2013 sono stati condotti solamente 19 studi.

Se poi paragoniamo questo dato ai 262 studi del 2012, che si traduce in una caduta del 93%, ma soprattutto al picco dei 500 nel 2010, ci rendiamo immediatamente conto delle dimensioni del fenomeno.
Tutto ciò ha reso la Cina il paese più attrattivo del sud-est asiatico.

Il restringimento delle normative nazionali ha sortito l’effetto che coloro che erano contrari alla riforma temevano:processo più lento e costoso, con conseguente drastica diminuzione di interesse da parte di Sponsor e CRO.
A dimostrazione di ciò, ad Ottobre Quintiles ha chiuso un unità di ricerca di Fase I a Hyderabad. Inoltre, durante l’estate, l’NIH ha cancellato oltre 40 studi in corso per trasferirli in Malesia, Canada e altri Paesi.

Ranjit Roy Chaudhury,Central Drugs Standard Control Organization, ha riferito al “Times of India” il mese scorso che le riforme sono state disegnate allo scopo di implementare la tutela del paziente e non certo a disincentivare la scelta dell’India per la conduzione di Clinical Trail . “Noi vogliamo che l’India sia ancora una volta il Centro dei Clinical Trails” ha detto.

Elettra Nunziante (visita anche il mio profilo LinkedIn MyProfile )

Fonte The Pharma Letter

Fonte Fierce CRO