Author Archives: Paolo Seralessandri

About Paolo Seralessandri

A pharmacist at the kick-off, a Sales Rep on his journey, a Continuous Learner deeply inside. Focusing on leadership, management, influence, communication, emotional intelligence, coaching and personal development, I share because I care, striving to help others hitting their targets!

Successo in carriera: una ricetta elaborata. Iniziamo intanto a scaldare il forno.

Tweet Domanda del secolo: ‘Quali sono gli ingredienti per il successo?’ Se esistesse una netta soluzione al quesito, e se la conoscessi, potrei diventare uno di quei guru-santoni che girano il mondo divulgando il verbo…ma non è così! Dunque son qua a chiedermi, insieme a voi, quali siano le caratteristiche necessarie per riuscire nella carriera. Beh, l’unica cosa che possiamo fare è analizzare la situazione, le variabili, prendere ispirazione dalla rete e ipotizzare delle possibili risposte alla domanda originaria, cercando di non spararle troppo grosse! Continue reading → Continue reading →

Gestione del tempo: Prioritizzare, Massimizzare, Fare, Non-Procrastinare.

Tweet Non hai un minuto da perdere! Oggi, nell’era del web 2.0, nel momento della perpetua reperibilità, avrai sicuramente troppo da fare e troppo poco tempo per farlo. Le giornate di 24 ore non bastano certo e, mentre lotti per stare al passo, nuovi impegni e responsabilità ti si infrangono addosso, proprio come le onde oceaniche s’infrangevano addosso a quella costa che la scorsa estate fissavi rilassandoti, quando tutto questo stress non era che un ricordo sbiadito dell’inverno precedente. Non riuscirai a finire, a stare Continue reading → Continue reading →

Là dove il motivatore fa leva…

Tweet Il libero arbitrio ci dà la possibilità di scegliere se fare o non fare. Noi facciamo! Cosa ci spinge a decidere di fare? Perchè facciamo? Facciamo perchè abbiamo un motivo. Un motivo all’azione. Una motivazione. La motivazione è una delle peculiarità più importanti di un collaboratore ed è sempre più ricercata dagli head-hunters e recruiters a tutti i livelli. La motivazione non è del tipo “tutto o nulla”, o ce l’hai o non ce l’hai. Ci si può lavorare, nei limiti. Motivare le persone Continue reading → Continue reading →

Gli studi NO-PROFIT: un 2013 d’inFormazione!

Tweet Anno nuovo, buone nuove: la Società di Scienze Farmacologiche Applicate (SSFA) organizza un seminario di aggiornamento per tutti i professionisti del settore, avente come argomento gli “studi no profit”.   L’appuntamento per l’evento, curato dai Gruppi di Lavoro Affari Legali e Medicina Farmaceutica, è fissato per il 19 febbraio 2013 presso l’Hotel Sol Melia, sito in via Masaccio 19, Milano. Continue reading →

Studi clinici ed “effetto placebo” della sponsorizzazione aziendale: cosa succede se c’è lo sponsor.

Tweet Sulla base dei dati ottenuti, l’associazione no profit Cochrane irrompe: “Lo sponsor migliora l’efficacia di un farmaco e ne diminuisce gli effetti collaterali!” Nel mulino che vorrei lo Sponsor è quella figura che finanzia uno studio clinico, senza rendiconti né pressioni sugli sperimentatori che lo conducono; gli Sperimentatori sono Professionisti che conducono uno studio clinico in maniera trasparente e senza lasciar che i risultati siano influenzati da motivazioni economiche e/o politiche di sorta. Nel mondo reale, invece, i risultati dei trial clinici sono considerati dati Continue reading → Continue reading →

Non lasciare che sia la tua carriera a decidere per la tua carriera

Tweet     Chi è che porta i pantaloni a casa? Tu? O la tua carriera? Quisque faber est fortunae suae! Un noto professore e psicologo di Stanford, John Krumboltz, ha tirato fuori dal cilindro la “Coincidenza Programmata”: il suo approccio teorico all’annosa questione dell’avanzamento di carriera. La “Coincidenza Programmata” è un percorso che canalizza i progressi di carriera, basandosi su un obiettivo generico o specifico, affiancato all’apprendimento dalle diverse attività negli anni, e coinvolgendo l’uso delle cose apprese dalle nostre esperienze di vita. La “Coincidenza Continue reading → Continue reading →

7000 anni e non sentirli: la storia del farmaco è servita

Tweet “Il farmaco, 7000 anni di storia” è qui: 287 pagine, affascinanti illustrazioni ma soprattutto intriganti aneddoti che raccontano la storia del farmaco, dai primi vagiti della ricerca scientifica, empirica e sacerdotale, alla graduale istituzione del metodo, che ha portato ad alcune delle più importanti svolte nella storia dell’umanità. Presentato a Roma, presso il Nobile Collegio Chimico Farmaceutico, questo libro, promosso dall’AIFA, vuole rappresentare un punto di riferimento non solo per chi è parte integrante del “farmaceutico”, ma anche per chi, spinto da una curiosità Continue reading → Continue reading →

Come dire NO al tuo capo in 4 “semplici” passi

Tweet La dicotomia tra sì e no rappresenta da sempre un grande ostacolo ai rapporti interpersonali, soprattutto in ambiente lavorativo. Diceva Henry Louis Mencken: “Quando un diplomatico dice ‘sì’ vuol dire ‘forse’, quando dice ‘forse’, significa ‘no’; e quando dice ‘no’, non è un diplomatico”. Il semplice sillogismo che ne scaturisce ci lascia intendere che se diciamo ‘no’ non siamo diplomatici, ma è veramente così? Assecondare è un verbo comune all’interno dell’ufficio, soprattutto se la persona da compiacere è il nostro capo: noi dipendenti vogliamo Continue reading →